Alfa Romeo Stelvio – A febbraio in Italia

Alfa Romeo Stelvio ha debuttato al salone di Los Angeles il 16 novembre scorso, il primo SUV del gruppo Italiano.

alfa romeo stelvio

Giornata storica per il marchio di storico Torinese (Alfa Romeo) che debutta in un segmento oggi sempre più in voga, quello delle Sport Utility Vehicle, e lo fa in grande stile in uno dei saloni più importanti del mondo, Il Los Angeles Vehicle Show che si è tenuto dal 17 al 27 novembre 2016.

Questa eccellenza di stile italiana dovrà competere con i più blasonati marchi, quali Audi Q5, BMW X4 e il MACAN della Porsche, sfida alquanto difficile ma senza dubbio il Quadrifoglio Verde saprà distinguersi e saprà convincere il pubblico di appassionati del marchio e non.

Alfa Romeo Stelvio, Le motorizzazioni

Ad allestire questo bolide saranno cinque tipologie di motore nella versione standard.

  • Turbodiesel 2,2 lt da 150, 180 e 210 Cv
  • Turbo Benzina 2 lt da 200 o 280 Cv

Non manca ovviamente la versione Quadrifoglio Verde  della Alfa Romeo Stelvio, quella presentata al salone, che prenderà il cuore degli appassionati con un motore esclusivo di origine Ferrari , un 6 cilindri Biturbo a V da 510 Cv, 2,9 di cilindrata che promette sensazioni da SuperSportiva.

Per quanto riguarda la trazione saranno disponibili versioni a 2 e 4 ruote motrici, da segnalare l’utilizzo di un albero di trasmissioni in Carbonio per non eccedere nei pesi, mentre il cambio sarà manuale a 6 rapporti e un automatico da 8 rapporti che in modalità Race cambia marcia in solo 150 millisecondi.

Carrozzeria e telaio

L’ Alfa Romeo Stelvio, che sarà prodotta a Cassino, riprende le linee della della recente Alfa Romeo Giulia, scelta non a caso dagli ingegneri dopo il successo di pubblico riscosso dalla berlina. L’assetto presenta un baricentro basso rispetto alle concorrenti, questo garantisce una guida dal DNA molto sportivo anche su un veicolo non certo pensato per la guida in pista.

Cinque stili di guida, Efficiency, Race, Natural, Advanced e Dynamic sono selezionabili tramite l’Alfa Dna Pro, così sarà il conducente a scegliere i parametri migliori per un’auto sempre in linea con le proprie esigenze. Il controllo della trazione viene garantito dal sistema collaudato Torque Vectoring che adattano l’auto alle condizioni di guida. L’impianto frenante sarà dotato del Integrated Brake System per garantire spazi di frenata ridotti qualunque sia il terreno che state affrontando.

Quest’auto è la prima Sport utility che sull’epico circuito del Nürburgring ha realizzato il tempo incredibile di 7 primi e 59 secondi! un vero rekord, ma non è solo questo il valore sportivo di questa auto, i test promettono una accelerazione da 0 a 100 in soli 3,9 secondi.

Le dimensioni della Stelvio

  • Lunghezza: 4,68 mt
  • larghezza: 2,16 mt (retrovisori inclusi)
  • Altezza max.: 1,68 mt
  • Capacità bagagliatio: ND
  • Numero posti: 5
  • Infotainment: Magneti Marelli Connect 3D Nav
  • Peso : ND (anche se è confermato che sono utilizzate soluzioni per motore, sospensioni, carrozzeria e freni in alluminio per ridurre i pesi,ed il particolarissimo albero di trasmissione in carbonio)

Pneumatici

Ancora non sono disponibili le misure ufficiali per i vari allestimenti, di certo nella versione Quadrifoglio l’equipaggiamento è affidato alla Pirelli PZero. Prossimamente pubblicheremo le misure per le varie versioni.

Per ora godiamoci questo video fatto a Los Angeles da AutoMoto.it . Buona visione!

 

 

Scopri le nostre offerte per la tua auto! clicca qui!

ULTRAGRIP 9 GOODYEAR

Ultragrip 9 Goodyear è la gomma invernale con prestazioni eccezionali, anche nelle peggiori condizioni invernali. scopriamo perchè scegliere questo pneumatico.

UltraGrip 9 goodyear
Particolare del battistrada Ultragrip 9 – foto fornita dal sito Goodyear
foto fornita dal sito Goodyear

Perchè comprare Ultragrip 9 per la propria auto?

Questo pneumatico è progettata con una nuova tecnologia della casa Goodyear, la tecnologia 3D BIS Tecnology, un particolare sistema che unisce tutti i blocchi del battistrada per garantire la massima rigidità della parte a contatto con l’asfalto, in questo modo è migliorata la stabilità dell’auto su strade bagnate o asciutte riducendo di fatto lo stress di una guida poco stabile, nello stesso tempo questa struttura consente maggiori lamelle per una perfetta aderenza su neve e ghiaccio. Questa tecnologia riduce notevolmente gli spazi di frenata in qualunque condizione.

Il disegno presenta una innovativa impronta idrodinamica che elimina il rischio di acquaplaning e ne aumenta la trazione nelle peggiori condizioni di neve sciolta.

Test e opinioni su Ultragrip 9 Goodyear:

Il GoodYear Ultragrip 9 è risultato vincitore nei test indipendenti del TCS 2016, nella misura 185/65R15 (test ultragrip 9). Il sito indipendente Altroconsumo  lo classifica ad un ottimo terzo posto nella misura 205/55R16.

  • ADAC considera Ultragrip 9 altamente raccomandato, soprattuto per l’handling su neve e bagnato ed il massimo per durata.
  • AutoBild definisce questo pneumatico come “Esemplare”, Ridotta resistenza al rotolamento e eccellente comportamento in situazioni di acquaplaning.

Quali sono le caratteristiche principali?

Il design del battistrada risulta molto aggessivo ed accattivante anche per chi predilige un look sportivo anche in… “tenuta invernale”. La mescola con alto contenuto di silice con la’ggiunta di resine e oli vegetali aumentano la flessibilità delle lamelle garantendo ottima tenuta su neve e ghiaccio. La gomma ha la marcatura M+S e Snowflake indispensabile per una circolazione stradale a norma di legge nel periodo invernale, sia in Italia che nei paesi europei dove è obbligatorio l’allestimento di veicoli con SnowFlake.

Ma come si comporta in strada?

Gli unici test su strada attualmente disponibili ce li fornisce Auto Zeitung, l’ automobil club tedesco, che esprime il suo parere su UG9 come “Raccomandato” e “molto consigliato“, definendolo addirittura tra i migliori in assoluto. Molto più leggero rispetto al precedente modello Ultra Grip 8 e migliorato nelle mescole composite. Molto più silenzioso del predecessore e, grazie anche alla bassa resistenza al rotolamento, migliorato notevolmente anche l’aspetto dei consumi di carburante.

Ecco i riferimenti di AutoZeitung, purtroppo disponibili solo in lingua tedesca: Vai alla pagina 

Quanto costa?

L’ UltraGrip 9 GoodYear si posiziona nella fascia dei prodotti Premium, ovvero quelli di alta qualità, ma il prezzo è decisamente competitivo per la categoria.

Vedi tutti i prodotti ULTRAGRIP 9 SU Pneuzilla

Cerca la tua misura su Pneuzilla

Gomme invernali 205 55r16: il test di AutoBild

test gomme invernali 205 55r16

Indeciso su quali gomme invernali 205 55r16 acquistare per questo inverno? La prestigiosa rivista tedesca AutoBild ha diffuso i dati del tradizione test sugli pneumatici termici effettuato dai suoi specialisti. Scopriamo quali sono le gomme che hanno trionfato e quali sono quelle da evitare.

Il test

AutoBild ha messo insieme 50 modelli di gomme invernali 205 55r16, tra quelli di più recente progettazione. Il veicolo usato per testare gli pneumatici è la Volkswagen Golf, come da tradizione per i test AutoBild.

I 50 modelli di gomme termiche sono stati sottoposti a una prova preliminare: lo scopo era quello di misurare la performance in frenata su bagnato e neve. Sono quindi stati scartati i 30 pneumatici con prestazioni peggiori in frenata, per arrivare al test vero e proprio con 20 gomme.

test gomme invernali 205 55r16

Gomme invernali 205 55r16: i risultati del test

Il podio (valutazione “esemplare“) è occupato interamente dai “big”, con poche sorprese: il vincitore assoluto è stato il Continental ContiWinterContact TS860, seguito da vicino dal Michelin Alpin 5 e dal Goodyear UltraGrip 9.

La gomma del marchio tedesco, abituato ormai a fare incetta di premi, è stata apprezzata per la ottime prestazioni sotto ogni punto di vista. La gomma francese è quella che si è comportata meglio sulla neve, mentre la Goodyear ha evidenziato un’ottima resistenza all’aquaplaning.

Sotto il podio troviamo altri pneumatici di primissima fascia, accomunati dalla valutazione “buono“): abbiamo infatti Dunlop Winter Sport 5, Pirelli Cinturato Winter, Nokian WR D4, Hankook Winter i*cept RS2 e, un po’ a sorpresa, le austriache Semperit Speed-Grid 2 (gruppo Continental) al sestoposto.

Ecco la classifica finale del test sulle gomme invernali 205 55r16 per il 2017:
(clicca sul nome della gomma per scoprire l’offerta su Pneuzilla)

  1. Continental ContiWinterContact TS860
  2. Michelin Alpin 5
  3. Goodyear UltraGrip 9
  4. Dunlop Winter Sport 5
  5. Pirelli Cinturato Winter
  6. Semperit Speed-Grid 2
  7. Nokian WR D4
  8. Hankook Winter i*cept RS2
  9. Bridgestone Blizzak LM001
  10. Barum Polaris 3
  11. Kleber Krisalp HP2
  12. Uniroyal MS Plus 77
  13. General Tire Altimax Winter Plus
  14. Mabor Winter-Jet 2
  15. Sava Eskimo Hp
  16. Cooper Weathermaster WM-SA2+
  17. Falken Eurowinter HS449
  18. Vredestein Snowtrac 5
  19. BF Goodrich g-Winter Force
  20. Fulda Kristall Control HP

Ecco invece un’infografica con la classifica completa, con le singole voci e la valutazione finale di AutoBild (da PneusNews – clicca sull’immagine per ingrandire).test gomme invernali 205 55r16

Cambio gomme invernale, tutto quello che c’è da sapere: obblighi, scadenze, come evitare sanzioni

Test gomme 4 stagioni 2016

test gomme 4 stagioni 2016

Cresce la richiesta di pneumatici all season da parte degli automobilisti italiani, e cresce anche il numero di modelli introdotti sul mercato. Per orientarsi al meglio e fare la scelta giusta abbiamo raccolto in questa pagina i risultati dei principali test gomme 4 stagioni 2016: scopri chi ha vinto. Continue reading